domenica, ottobre 15, 2006

PESCARA: CARA ACQUA, TUTTI UNITI CONTRO QUESTA VERGOGNA!




Cara acqua

Alleanza nazionale: tutti uniti contro questa vergogna!

Pescara 13/10/2006 - Hanno approvato – giunta regionale – l’aumento del costo dell’acqua del 20% per ripianare i debiti creati negli enti governati dal centrosinistra abruzzese.
L’ennesima stangata sui cittadini per continuare a finanziare i “carrozzoni” nei quali far assumere figli, cugini, amici e compagni “rossi”.
Su questo argomento, ieri, si è svolta l’assemblea pubblica presso l’Auditorium Castellamare in Viale Bovio a Pescara, patrocinata, dal Gruppo consiliare di AN della Regione Abruzzo.
Sono intervenuti, davanti ad una sala gremita di pubblico : Lorenzo Sospiri, Alfredo Castiglione e Teodoro Buontempo (Coordinatore regionale di Alleanza Nazionale).
Lorenzo Sospiri - Presidente Provinciale Azione Giovani - nel suo intervento di apertura dell’assemblea, ha evidenziato che "questo ennesimo e spropositato aumento dell’acqua in Abruzzo e, specificatamente, in questo momento di depressione economica per la nostra regione è un fatto gravissimo”.
“Un pessimo risultato – continua Sospiri , fin qui conseguito, dovuto alla “leggerezza” della giunta regionale Del Turco, nonchè della politica del centrosinistra in Abruzzo a dir poco: incauta e irresponsabile “.
“Il centrosinistra abruzzese – conclude Sospiri – non persegue una politica per il bene dei cittadini ma, una “logica affaristica”, per mero interesse personale”.
Dopo queste affermazioni, di “peso”, l’assemblea è proseguita con l’intervento di Alfredo Castiglione (Capogruppo di AN) che, con veemenza, ha denunciato che “ il fiume di denaro pubblico elargito e sprecato a “piè mani” per le consulenze dell'Aca, ha coinvolto professionisti che, guarda il caso, sono assessori comunali, cugini e amici di molte delle “municipalità” abruzzesi. Questo scandalo - sbotta - deve finire!”.
A conclusione dell’assemblea – molti gli applausi del pubblico che l’hanno interrotta - il coordinatore Teodoro Buontempo ha espresso l’esigenza di Alleanza Nazionale, a breve, di manifestare in piazza il dissenso per l’ennesima gabella “rossa” sull’ acqua abruzzese, “un bene primario e pubblico” fa notare, nonché il rifiuto nei confronti del Governo Prodi, “reo”, a suo dire, di una finanziaria inaccettabile, soprattutto, per il ceto medio - basso.
I comuni che hanno votato a favore del provvedimento sono: Montesilvano, Francavilla, Atri, Alanno, Abbateggio, Bisenti, Bolognano, Bussi sul Tirino, Catignano, Collecorvino, Cugnoli, Montefino, Nocciano, Pianella, Roccamontepiano, Scafa, Serramonacesca, Tocco da Casauria, Torre de’ Passeri, Turrivalignani; si sono astenuti: Casalincontrada, Corvara, Pescosansonesco.
I comuni che hanno votato contro il provvedimento: Pescara, Chieti, San Giovanni Teatino, Penne, Città Sant’Angelo, Loreto Aprutino, Caramanico Terme, Manoppello, Farindola, Bucchianico, Castiglione a Casauria, Civitaquana, Elice, Frittoli, Fara Filiorum Petri, Lettomanoppello, Montebello di Bertona, Miglianico, Picciano, Pretoro, Rapino, Ripa Teatina, S. Eufemia a Majella, Silvi, Torrevecchia Teatina.

LUCIGNOLO
p.s. - Per domani, 15 Ottobre 2006, è prevista in tutti i paesi d'Abruzzo una raccolta di firme per protestare, fattivamente e in prima persona, contro il rincaro (20%) ingiustificato dell'acqua.
Info: 339/1081715 - acquacara@libero.it
Chiunque è web editor o web writer va alla ricerca della conoscenza del suo tempo per afferrare il senso del mondo, per sopravvivere nel mondo, forse per cambiarlo.
Google
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. L'autore dichiara che le immagini e i testi contenuti in questo blog sono tratti e pubblicati dal web e che solo alcuni titoli dei post sono di propria fantasia, pertanto declina ogni responsabilità per quello che riguarda i siti ai quali è possibile accedere anche dai collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete.