domenica, settembre 17, 2006

POPOLI: MOSTRA D'ARTE.


POPOLI 16 sett. 2006 ore 17.30 - Ieri, presso la Taverna Ducale di Popoli in Via Garibaldi, alla presenza delle massime autorità cittadine: Marino Rosselli (Presidente del Consiglio Regionale), Paolo Fornarola (Ass. alla Cultura della Prov. di PE), Emidio Castricone (Sindaco di Popoli), inaugurazione della mostra d'arte di Cecilia Falasca "dalla linea colore alla linea essenza" a cura di Roberto Franco (Direttore del Presidio di Popoli P.S.A.E dell'Aquila) e Ivan D'Alberto.
"Non posso far altro che dichiarare la mia ammirazione nei confronti della grande artista spoltorese Cecilia Falasca", esordice Franco, "guardando le sue opere, si percepisce una sensazione di infinito che trascende l'arte, appropriandosi della natura, intesa, artisticamente, come ricerca del colore e dello spazio".
Il direttore Franco, continua, con un appello alle istituzioni presenti: "l' Abruzzo", dice, "deve investire sulle manifestazioni culturali in generale, soprattutto, nelle zone interne della regione. Manifestazioni artistico - culturali che fungano da "volano" per ampliare un turismo di qualità".
"La cultura" conclude, "è un "valore aggiunto", per incrementare le presenze turistiche negli anni a venire in Abruzzo".
La mostra rimarrà aperta dal lunedì al sabato dalle: 10.00 - 13.00 e 18.00 - 22.00.
La domenica dalle 17.30 alle 21.30.
Per ulteriori informazioni: 3496691408
P.S. "So che i miei lavori possono sembrare solo frutto di una ricerca geometrica e risultare "freddi" all'osservatore; ma ciò che mi spinge è il contrario.
Penso che più essenziale sia l'opera, più grande sarà l'emozione che suscita, emozione come spazio che ti avvolge, come senso tattile... sfiorare leggermente le superfici, "ascoltare" i suoni, i colori, gli odori... che non ci sono".
(CECILIA FALASCA)
redattore: Lucignolo.
Chiunque è web editor o web writer va alla ricerca della conoscenza del suo tempo per afferrare il senso del mondo, per sopravvivere nel mondo, forse per cambiarlo.
Google
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. L'autore dichiara che le immagini e i testi contenuti in questo blog sono tratti e pubblicati dal web e che solo alcuni titoli dei post sono di propria fantasia, pertanto declina ogni responsabilità per quello che riguarda i siti ai quali è possibile accedere anche dai collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete.