lunedì, agosto 14, 2006

ABRUZZO: A POPOLI (PESCARA).

CERTAME DE LA BALESTRA





STORIA E TRADIZIONI
PARTE A POPOLI
IL CERTAME DE LA BALESTRA
Unica rievocazione in Abruzzo incentrata sulla sfida di abilità nell’uso della tipica arma medievale, si svolgerà a Popoli dal 29 Luglio al 13 Agosto, l’ottava edizione del Certame de la Balestra, torneo organizzato da Restaino Cantelmo, settimo Conte di Popoli, il 22 Novembre 1485, in occasione della visita nell’antico borgo popolese del principe Alfonso D’Aragona.
La manifestazione, patrocinata dalla Regione, dalla Provincia di Pescara e dal Comune di Popoli, comprenderà la cerimonia dell’imbandieramento e della solidarietà tra i popoli dell’antica Contea (29 luglio), il giuramento dei capitani che si sfideranno nel torneo, formulato con rituale molto suggestivo e concludentesi con cena inaugurale nei quattro quarti (rioni) in cui si suddivideva il paese (7-8-9-10 agosto) e sarà arricchita dalla ricostruzione del tradizionale mercato medievale (Dies Nundinarum 12 agosto), ambientato nell’incantevole scenario del centro storico di Popoli, che richiama un gran numero di visitatori.
La capacità organizzativa della Recta Rupes, Associazione ideatrice del programma ormai più che collaudato, è stata riconosciuta a livello nazionale, dal momento che la Federazione di Tiro all’Arco e alla Balestra (LITAB) ha voluto che a Popoli venga celebrato, il prossimo 10 Settembre, il IV Campionato Italiano di Tiro all’Antica Balestra Manesca, visto anche l’ottimo risultato ottenuto dai tiratori popolesi nel campionato del 2004 con il primo posto nella gara individuale.
La Recta Rupes, che con questa rievocazione storica intende richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla necessità di restaurare l’antico Castello dei duchi Cantelmo, sovrastante l’abitato di Popoli, assicura una forte presa su quanti interverranno, di tutti gli spettacoli, a connotazione prettamente recitativa, capaci di trascinare anche lo spettatore più disincantato in un autentico tuffo nel nostro passato comune.

DESCRIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE
Il Certame de la Balestra inteso come manifestazione si compone di più momenti, la Sfilata Storica, il Cambio della Guardia ed il Certame vero e proprio. Quest'ultimo si rifà alla tradizione che vuole si svolgesse a cadenza annuale, nel giorno del solstizio d'estate, una sfida tra i Capitani più vicini al conte Restaino per decidere quale fosse il migliore di essi e nominare in questo modo il Comandante della Guarnigione del Castello. Il titolo era ambito non solo per il prestigio che ne derivava, ma soprattutto dal potere che esso conferiva e dalla migliore remunerazione che garantiva, oltre ad una più congrua parte nella spartizione dei bottini di guerra. La sfida si svolgeva tra i Capitani aiutati da balestrieri ed arcieri di loro fiducia. Ed è così che la sfida si ripropone oggi nel Certame. Una gara di tiro con la balestra e con l'arco che alla fine farà ricevere il Palio al Capitano del Quarto vincitore dalle mani della Contessa Diana Lalle Camponesco.
Chiunque è web editor o web writer va alla ricerca della conoscenza del suo tempo per afferrare il senso del mondo, per sopravvivere nel mondo, forse per cambiarlo.
Google
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. L'autore dichiara che le immagini e i testi contenuti in questo blog sono tratti e pubblicati dal web e che solo alcuni titoli dei post sono di propria fantasia, pertanto declina ogni responsabilità per quello che riguarda i siti ai quali è possibile accedere anche dai collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete.